[DISPLAY_ULTIMATE_PLUS]

ALLA RICERCA DELLE DONNE CHE CORRONO COI LUPI

Un corso per riscoprire l’archetipo della donna selvaggia e reintegrarlo nella propria quotidianità come uno strumento potente e profondo di scoperta di sé

«È peggio restare nel luogo cui non si appartiene che vagare sperduti, alla ricerca dell’affinità di cui si ha bisogno».

Un percorso di ricerca profonda sulle orme di un femminile antico e libero che abbiamo dimenticato. Questo stato dell’essere è rimasto soffocato nel tempo conducendo il femminile contemporaneo ad annullare qualsiasi contatto con quella Donna Selvaggia che c’è in ognuna di noi.

CHE COS’È LA DONNA SELVAGGIA?

È forza psichica potente, istintuale e creatrice, lupa ferina e al contempo materna, ma soffocata da paure, insicurezze e stereotipi che appartengono alla contemporaneità.

COME FARE PER RICONTATTARLA?

Lo faremo attraverso la lettura e l’analisi di miti o la fiabe-guida che contengono tutte le istruzioni di cui una donna ha bisogno per lo sviluppo di questa parte dimenticata.
A guidarci sarà “Donne che corrono coi lupi” di Clarissa Pinkola Estés.

IL PERCORSO FA PER TE SE…

– Vuoi ricontattare l’archetipo della donna selvaggia attraverso un lavoro personale di crescita e condivisione con altre donne come te.
– Vuoi sperimentare un percorso di ricerca e crescita personale attraverso strumenti come il couseling, il coaching e la letteratura.
– Cerchi un percorso più approfondito e continuativo di conoscenza di te nel tempo.

DI CHE TIPO DI PERCORSO SI TRATTA?

Questo percorso diventerà un rituale di scoperta che ti accompagnerà per tutta l’estate diventando quella pratica quotidiana di contatto di te che non finisce dopo pochi incontri, proprio perché, perché possa essere coltivata, richiede due cose che nella nostra società poco diffuse: TEMPO E CONTINUITÀ.

COME SI STRUTTURA IL PERCORSO?

Il percorso 2020 è attualmente terminato. Per l’edizione 2021 puoi fare qui la tua pre-iscrizione.